scopri ISMO 2 offerta e metodologie 2 impresa culturale 2 percorsi professionali 2

Draft ottobre 2010

INDICE:
Le stanze del pensiero
La passione della differenza
Il secondo welfare o welfare sussidiario: un disegno di progetto
 
TEAM PAINTING e CORPORATE IDENTITY metodologie esperienziali a sostegno della pluralità
Accedi all'archivio articoli
 
Le stanze del pensiero (di Marina Maderna e Paola Teresa Grassi)
Le domeniche filosofiche sono diventate, ormai da molti anni, una tradizione di ISMO.
Una volta al mese, di domenica, alcuni partner e consulenti dell’Istituto raggiungono la sede di via Lanzone per attendere, insieme a chi ne sia interessato, all’esercizio del pensiero e alla pratica della cura di sé; piccoli gruppi di persone si creano e si modellano attorno a temi e ad autori.
Lo «spazio delle pratiche filosofiche» che ogni anno cresce e si rinnova è destinato ad accogliere chi avverta il desiderio di vivere una vita filosoficamente orientata, che tende cioè ad avere come modelli, autori (filosofi e non) antichi e moderni, che sono riusciti a vivere secondo ragione. Le letture nutrono le domande che diventano dialogo e si trasformano in pensieri...
>> Continua
 
La passione della differenza. (Maria Giovanna Garuti - ISMO)
Quasi ogni giorno le donne sono oggetto di discorsi mediatici che, purtroppo, soffrono di superficialità. Alcuni esempi soltanto: la scarsa presenza delle donne in politica, nelle posizioni di prestigio nel mondo del lavoro (l’Italia brilla per essere un fanalino di coda), la violenza sulle donne, le veline, le donne che ce l’hanno fatta. Tutto questo parlare non è, però, quasi mai foriero di vera e profonda analisi, anzi produce confusione presentando le donne ora come vittime, ora come oche, ora come soggetti compiutamente realizzati perché hanno raggiunto gli stessi traguardi degli uomini, cioè sono omologate.
Da tutto questo parlare e scrivere emerge però un vuoto, quello del pensiero delle donne su se stesse e sul loro modo di vedere, abitare, trasformare il mondo.
A ben guardare ed ascoltare, a prescindere dal sesso del/della parlante o del/dello scrivente, il linguaggio non esce dalle categorie del già dato, del già definito e noto, quello dell’ordine maschile camuffato da universale neutro.
Sembra essersi perduta la fondamentale rivoluzione del femminismo...
>> Continua
 
Il secondo welfare o welfare sussidiario: un disegno di progetto. (Marco Carcano - ISMO)
Da parecchio tempo, circa 15 anni, e da diversi attori (governi, forze sociali, studiosi) si sente parlare, giustamente, di crisi di welfare state e, contemporaneamente, si affacciano anche proposte di soluzione di tale crisi che vanno in direzioni alquanto differenti. Infatti c’è chi parla, più o meno esplicitamente, di smantellamento dello Stato sociale, chi propone una sua riduzione e chi, infine, ipotizza una sua ristrutturazione o rinnovamento.
Il progetto di lavoro che qui viene presentato - per ora nelle sue linee essenziali idoneo, si spera, a innestare un primo dibattito fra i soggetti promotori dell’intervento - si colloca esplicitamente nel filone del “rinnovamento” e, in particolare, vuole approfondire quello che viene spesso chiamato (ma sulla ricerca di una terminologia appropriata si eserciterà una parte del nostro sforzo di studio) secondo welfare o welfare sussidiario.
In questo primo appunto di lavoro argomenteremo intorno ad alcune prime questioni che possono essere considerate propedeutiche o preliminari ad una riflessione compiuta sul cosiddetto welfare sussidiario...
 
"Team painting e corporate identity" - metodologie esperienziali a sostegno della pluralità. (Davide Giancristoforo - ISMO)
Convention, annual meeting, canvass, sales meeting, business review…
Sono tante le parole che identificano dei momenti collettivi periodici strategici per l’azienda, che a partire da un obiettivo di comunicare dati, orientamenti, numeri, sono nello stesso tempo occasione per fare comunità.
Riuscire a far incontrare nello stesso luogo e nello stesso giorno tante persone, può essere un’occasione per integrare all’interno dell’organizzazione molteplici “individualità plurali” come punto di riferimento e cornice alle molte - “singole individualità” (leader, capo, talento, hipo, singole unità, funzioni, etc.) che ogni giorno scendono in campo alla ricerca di successi e vittorie, spesso in sconfinati e frammentati territori.
I costi per riunire fisicamente le persone non sono mai bassi, soprattutto se si aggiunge al contenuto informativo dell’incontro, anche una dimensione estetica capace di accogliere e gratificare l’uditorio, a volte viziato dagli eccessi di “cure e confort” ereditati in anni passati. Certo è che la rarità di certe occasioni contengono nell’agenda alcuni fattori cardine della crescita e dello sviluppo dell’organizzazione: tra questi, le persone sono sempre testimoni, attori o spettatori, che possono fare la differenza...
>> Continua

 
Titolo Data creazione Autore
Newsletter - ottobre 2010 08 Ottobre 2010 Scritto da ISMO
Newsletter - ottobre 2010 07 Ottobre 2010 Scritto da ISMO
Newsletter - ottobre 2010 06 Ottobre 2010 Scritto da ISMO
Newsletter - ottobre 2010 05 Ottobre 2010 Scritto da ISMO