scopri ISMO 2 offerta e metodologie 2 impresa culturale 2 percorsi professionali 2

Formatore al futuro

 UN MESTIERE di RELAZIONI


Nella società dominata da dinamiche di cambiamento continuo, dovute alla pluralità dei poteri e dei soggetti che intervengono nella storia, sia alle costanti innovazioni tecnologiche trascinate dalla biologia e dalle scienze cibernetiche, aumentano per i soggetti la percezione del rischio, della dispersione e della frammentazione.
Il mondo appare non complesso ma caotico, cioè disorganizzato, incontrollabile e soprattutto non comprensibile.
Il dispiegarsi di una massa di informazioni di facile e immediata fruizione paradossalmente non crea maggior sentimento di potenza bensì di annichilimento ed i soggetti, spesso, si adagiano in un conformismo passivo e anomico.

Per riguadagnare senso e prospettiva progettuale, responsabilità morale, civile, professionale, sono necessari almeno due ingredienti:Fiducia in se stessi ed autorevolezza personaleFiducia negli altri e competenza relazionale (saper stare faccia a faccia con gli altri, il mondo, i problemi)

Di questi obiettivi – sostegno alla crescita del sé, delle comunità, dei gruppi, delle organizzazioni – sono responsabili tutti i professionisti della cultura, dell’educazione, della formazione.
Il ruolo dei “centri di educazione” ovunque collocati (scuola, università, sociale, organizzazioni di lavoro) è vitale per un domani basato sullo sviluppo e non solo su un’illusoria crescita di tipo espansivo. Il soggetto e i soggetti nel loro concreto agire sono la chiave di volta di tale futuro.
Il formatore è dunque un ruolo strategico e per questo la sua azione deve essere fondata su solide basi cognitive, metodologiche ma anche, e forse soprattutto, emotive, relazionali e valoriali.
ISMO forte di un’esperienza e di una cultura pluriennale di consulenza e formazione, si propone di contribuire allo sviluppo della qualità del fare formazione anche attraverso un percorso che tocca ed approfondisce le questioni cruciali e topiche della professione.
Il cammino proposto prende le mosse dalla relazione che esiste fra soggetto e suo contesto e come questa relazione si riverberi sui processi di apprendimento. Non si trascureranno i temi dell’identità/disidentità oggi, degli effetti della digitalizzazione sull’apprendimento, delle acquisizioni portate dalle neuroscienze e dalla psicologia relazionale.Alcune tappe fondamentali saranno dedicate rispettivamente a:

La progettualità (la capacità personale di interagire con la realtà e produrre innovazione) e la progettazione formativa, cioè analisi/diagnosi, risposta metodologicamente e organizzativamente fondata e sostenibile.Fare chiarezza logico/metodologica sui temi del monitoraggio e della valutazione formativa.Una sosta fondamentale sarà, infine, sui temi della relazione formativa, sulle caratteristiche dei diversi setting formali e naturali in cui avviene l’apprendimento e soprattutto sulle virtù professionali richieste dal ruolo.

Al termine del percorso ciascun partecipante potrà usufruire di un colloquio di feed-back orientativo con un counsellor esperto.

A chi si rivolge:
Il percorso si rivolge a giovani neo-laureati, giovani professionisti e professionisti (formatori, educatori, AASS...) che desiderano ri-leggere ed approfondire il proprio fare, ognuno avrà la possibilità di costruire la propria strada scegliendo all’interno del sistema di offerta proposto.

Costi

Il costo dei singoli moduli è di € 200,00 a giornata (più IVA, escluse le spese di residenzialità)
• Per le Organizzazioni che invieranno i propri collaboratori/dipendenti a partecipare all'intero percorso formativo, il costo complessivo sarà di € 2.400,00 (più IVA, se dovuta, escluse le spese di residenzialità).
• I partecipanti non occupati, potranno usufruire di tariffe agevolate. La quota a carico del partecipante sarà pertanto di € 1.500,00 (più IVA, escluse le spese di residenzialità)